Come rilanciare la tua pizzeria

Decidere quale immagine dare ad un’attività commerciale non è mai una cosa facile. Per rilanciare una pizzeria, ad esempio, sono necessarie diverse azioni che vanno dalla scelta del locale, all’arredo, alle attrezzature e al design, fino a definire una strategia promozionale, per definire l’immagine della vostro esercizio commerciale. Solo avendo le idee chiare fin dall’inizio sarà possibile avere successo. In questo potranno esservi utili quattro concetti, che chi ha studiato marketing conoscerà bene, ovvero: prodotto, prezzo, distribuzione e comunicazione.rilanciare la tua pizzeria

Ovviamente questi possono essere anche applicati all’operazione di rilancio di una pizzeria. In particolare, quando un’attività è già presente e cerca di rilanciarsi sul mercato, magari ampliando il pubblico, oppure posizionandosi nuovamente sul mercato in una veste diversa, si chiama “rebranding”. Questi argomenti vi sembrano troppo orientati al marketing? Avete ragione, ma per avere successo nel mondo della ristorazione non è sufficiente preparare una buona pizza e trattare bene i clienti. Queste sono le basi, ma non bastano.

Identità del brand: nome e lo stile della vostra pizzeria

Nome e arredi della pizzeria devono essere coerenti con l’immagine che volete trasmettere. È quello che in gergo viene chiamata “Brand Identity”. Cercate di non apparire uguali a tutte le altre decine, o centinaia di pizzerie che ci sono in città. Individuate il target di clienti, per prima cosa. E su quello andate a ritagliare un prodotto.
Scegliete la pizza al taglio? Benissimo, allora attenzione alle attrezzature e all’esposizione delle pizze. Devono invogliare i clienti una volta entrati. La vostra è una pizzeria tradizionale? Allora il discorso è diverso. Qui occorre fare attenzione soprattutto alla disposizione dei tavoli, alla pulizia degli ambienti, alla luminosità. Insomma a tutto quello che farà della vostra pizzeria un luogo accogliente.

Il prodotto: la pizza

Al centro della vostra idea di business c’è lei: la pizza. Per scegliere la ricetta migliore il mio consiglio è di seguire un corso. Vi servirà per capire quali sono i diversi tipi di impasto e qual è il migliore per voi. All’inizio ci sono alcuni errori comuni nei quali si rischia di incorrere a causa della poca esperienza, come gli impasti poco elastici e difficoltosi da stendere, il sapore acidulo dovuto ad un’errata temperatura di fermentazione, una pizza poco croccante o dalla scarsa digeribilità.
Ovviamente questi sono gli scenari peggiori che vi si possono prospettare, e che potrebbero farvi perdere clienti importanti. Ma fortunatamente possono anche essere evitati, se qualcuno con più esperienza vi spiega come fare. Oppure se vi accorgete di fare uno di questi errori, e avete già una vostra pizzeria, potrete evitare di riproporli e correggervi.

Stabilire un prezzo giusto

Cercate di essere competitivi con gli altri esercizi presenti nella vostra fetta di mercato. Guardatevi intorno e poi cercate di chiarirvi le idee con il vostro caso specifico .
Ovviamente fate attenzione agli ingredienti che decidete di utilizzare. Oltre alla bontà, e al prezzo, che dovrebbe essere in un giusto rapporto, controllate anche se il vostro fornitore ha conservato uno standard qualitativo oppure se è stato incostante.
Cercate di utilizzare anche prodotti freschi, quindi controllate che le consegne avvengano a distanza di breve tempo. In caso questo non fosse possibile, oppure se ne avete l’esigenza, potrete anche valutare di acquistare impianti di conservazione.
Riguardo ai costi, valutate se preferite poche grosse fatture da saldare, che però potrebbero comportare un locale più grande per conservare i prodotti, oppure piccole fatture più basse, ma con il rischio di fare scarti maggiori perché non avrete la possibilità di conservare.

Migliorare l’offerta dei servizi

Qual è il prodotto centrale del nostro business? La pizza ovviamente. Immaginate un episodio tipico: pausa pranzo in ufficio, e tanta voglia di pizza. La conseguenza è uscire e andare a cercare una pizzeria nelle vicinanze, possibilmente senza spostarsi troppo, oppure trovarne una che consegni proprio dove lavorate voi. Questi sono già due buoni motivi, ovviamente non sufficienti, affinché la vostra pizzeria possa acquisire un nuovo cliente.
Quindi a questo punto, se avete una pizzeria, un buon modo per rilanciarla è aprire i vostri affari alla possibilità di fare consegne a domicilio.

Attenzione ai clienti

Poniamo il caso che vogliate rinnovare la vostra attività, e rilanciare la pizzeria. Probabilmente vi troverete di fronte alla necessità di attrarre nuovi clienti e tenervi stretti quelli vecchi. Una volta poteva essere sufficiente il passaparola. Oggi è sicuramente un modo molto efficace per farsi pubblicità, ma non si possono trascurare gli altri, sopratutto per i nuovi clienti. Ovviamente essere una pizzeria storica, o già esistente sul mercato da tanto tempo, ancora di più se con una buona reputazione, gioca a vostro favore e vi pone in una posizione di vantaggio rispetto ad altri. Ma potrete trarre qualche vantaggio anche utilizzando alcuni dei canali che internet vi propone, come ad esempio Facebook e gli altri social network, che vi permetteranno di promuovervi e comunicare la vostra filosofia aziendale. Questi strumenti vi permetteranno di essere facilmente aggiornati anche dal pizzaiolo o da chiunque abbia voglia e tempo di parlare delle novità e dei prodotti.

La comunicazione

Può essere utile offrire qualche incentivo, come degli assaggi gratuiti dei nuovi prodotti, di un nuovo impasto.
Oppure mettere ben visibili sul menù, anche quello da asporto, o sul sito web, le foto delle pizze. L’importante è che siano ben fatte.
Il sito internet e la pagina Facebook, potranno essere validi alleati nella vostra comunicazione. Non averli può pregiudicare la visibilità e contatti che offrirete della vostra pizzeria.
Grazie a questi due strumenti potrete aggiornare le persone sulle novità e i cambiamenti di menù.
Ma non esiste solo l’online.
Prima dell’apertura organizzatevi con volantini e insegne ben visibili. Anche dei depliant con le varie pizze e i loro costo possono essere utili. Non dimenticate mai il numero di telefono, gli orari di apertura e le varie informazioni. Deve essere subito evidente la presenza di qualcosa di nuovo. Servirà per attirare i curiosi.

E se volete saperne di più, contattatemi per una consulenza.

iscrizione-corso-banner-impasti-indiretti

Leave a Reply